CREDITO D’IMPOSTA 4.0

Cos’è il Piano industria 4.0

Il Piano industria 4.0 prevede l’attuazione in Italia di una serie di misure e agevolazioni per le imprese volte all’implemento delle tecnologie digitali nella produzione aziendale.

Piano industria 4.0 e agevolazioni per le imprese

Industria 4.0 si concretizza in una serie di misure, fondi e agevolazioni fiscali per le imprese.

Per gli investimenti in beni strumentali materiali tecnologicamente avanzati (allegato A, legge 11 dicembre 2016, n. 232) aggiornata poi dalla (Articolo 1, commi da 184 a 197, della legge 27 Dicembre 2019, n.160) è riconosciuto un credito d’imposta, che varia in base all’entità dell’investimento.

Hanno diritto a beneficiare di questa agevolazione tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa con sede fisica in Italia o le stabili organizzazioni di imprese residenti all’estero.

Il credito d’imposta si applica sull’acquisto di una macchina nuova (anche attraverso leasing) a decorrere dal 1 gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, ovvero entro il 30 giugno 2021 a condizione che entro il 2020 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Industria 4.0 e presse/presse cesoia Idromec

L’industria 4.0 oltre al vantaggio economico dato dal credito d’imposta, migliorerà il modo di lavorare, attraverso una serie di tecnologie che non rispondono solo ad esigenze tecniche, ma offrono in primis prodotti performanti e vantaggiosi che snelliscono l’operatività sul campo.

Al fine dell’applicazione dell’iper ammortamento, i nostri macchinari, inseriti nel ciclo produttivo finale, devono obbligatoriamente avere 5 caratteristiche:

  1. Controllo per mezzo di CNC (Computer Numerical Control) e/o PLC (Programmable Logic Controller);
  2. Interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program;
  3. Integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o con altre macchine del ciclo produttivo;
  4. Interfaccia tra uomo e macchina semplici e intuitive; la pressa-cesoia Idromec è dotata di un sistema hardware di interfaccia con l’operatore, tale da consentire un continuo monitoraggio e controllo della macchina. In particolare, attraverso il display grafico touchscreen a colori di serie, l’operatore è in grado di prendere visione, monitorare ed interagire in maniera semplice ed intuitiva con la macchina, consentendogli, ad esempio, di controllare lo stato di avanzamento della lavorazione, caricare ed impartire le lavorazioni da realizzare, prendere visione degli allarmi e testare i componenti hardware della pressa.
  5. Rispondenza ai più recenti parametri di sicurezza, salute e igiene del lavoro.

 

Inoltre, sono dotate delle seguenti ulteriori caratteristiche per renderle assimilabili o integrabili a sistemi cyberfisici:

  1. Sistemi di telemanutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto;
  2. Monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori